Come stendere i panni per non stirare

Com’è possibile stendere i panni per non stirarli?

Stirare è uno dei lavori domestici tra i meno amati, soprattutto se ci si deve occupare del bucato di una famiglia numerosa o se si deve usare il ferro da stiro nelle giornate più calde, e anche se c’è qualche appassionato che lo fa volentieri, per lo più è una faccenda che si ritiene noiosa, che si rimanda con facilità e alla quale in molti rinuncerebbero volentieri per sempre!

Eppure, per impiegare meno tempo a stirare, rendere questa operazione più agevole – soprattutto per quei capi più difficili, che a volte fanno perdere davvero molto tempo e alla fine non risultano impeccabili come vorremmo –  e anche risparmiare sul costo dell’energia elettrica, qualche trucchetto e qualche utile strategia c’è.

Vediamo insieme come poter stendere i panni per non stirare.

Tirare subito fuori i panni dalla lavatrice e stenderli subito

non si lasciano i panni in lavatrice

Uno dei motivi per cui spesso il bucato è difficile da stirare è perché lo lasciamo troppo a lungo in lavatrice prima di stenderlo.

Una cosa che capita, così come tirar fuori i panni dall’oblò, metterli in una vaschetta con la buona intenzione di occuparsene poco dopo, e ricordarsi di averli lasciati lì, ancora non stesi, dopo davvero troppo tempo…

Questo rende i capi senza dubbio più stropicciati e la stiratura non ne sarà certo facilitata, ne tanto meno sarà possibile evitare di stirarli.

Quindi diciamo no a lasciare i panni in lavatrice dopo che sia finita.

Sbattere i capi prima di stenderli

Un gesto tipico, per il quale si impiega davvero poco tempo, ma che permette di avere ottimi risultati: sbattere i capi prima di stenderli. Ovviamente in modo energico (soprattutto lenzuola, jeans e asciugamani) e possibilmente almeno due o tre volte.

Alla fine, un accorgimento per il quale si impiegherà solo poco tempo in più, ma che nel caso di molti capi consentirà di evitarne addirittura del tutto la stiratura.

Ciò vale soprattutto per lenzuola di cotone o di lino e altra biancheria per la casa, che risulterà molto meno spiegazzata.

Molti capi, infatti, se vengono stesi ben aperti e sbattuti, una volta asciutti potranno essere semplicemente ben piegati e già riposti nell’armadio.

Usare bene le mollette

usare bene le mollette aiuta a non stirare i panni

Una delle strategie più utili per facilitare la stiratura (e spesso evitarla proprio, risparmiando così tempo e denaro) è quella di stendere nel modo giusto i panni.

Ciò influisce sulla facilità con cui poi li si potrà stirare e, in molti casi, consente addirittura di non dover neanche procedere alla loro stiratura.

Una particolare attenzione va messa nel modo in cui si utilizzano le mollette.

Innanzitutto bisogna ricordare che la loro funzione non è solo quella di non far sfuggire il capo dal filo, ma anche di tenere ben teso l’indumento perché, una volta asciugato, risulti meno spiegazzato.

Come sappiamo, però, le mollette lasciano il segno sul tessuto quando questo è steso ad asciugare, quindi è molto importante che esse vengano appuntate in modo tale che non creino segni antiestetici, soprattutto in punti evidenti del capo.

Il consiglio è quello di sistemare le mollette in corrispondenza delle cuciture del capo. Per quanto riguarda magliette e camicie, le si può stendere con il collo rivolto verso il basso e appuntando le mollette nella cucitura inferiore.

Il sistema però che si preferisce è quello di fermare le mollette nel punto più nascosto, ovvero dove si incontrano le cuciture sotto le ascelle.

Per alcuni giubbini, si potrà in molti casi appuntare le mollette sulla fodera, di modo tale che il segno che lasciano risulti solo sulla fodera e non sulla parte esterna del capo. Stessa cosa si può fare con le gonne che hanno la fodera, avendo cura di appenderle per la vita.

Chi lo ha detto che per stendere si debbano usare soltanto due mollette?

Per alcuni capi, infatti, i risultati saranno ancora migliori se si usano quattro mollette, in modo tale che, soprattutto gonne e pantaloni, siano ben appesi per la vita. Le mollette potranno essere fermate quindi sul cinturino o sui passanti, di modo tale da reggere meglio il capo e nel contempo lasciare meno segni evidenti sul tessuto.

L’asciugatura sarà favorita e anche le operazioni di stiratura agevolate. In alcuni casi, potrà addirittura essere evitata proprio ogni operazione di stiratura.

Anche per stendere le lenzuola potrebbe essere utile impiegare più di due mollette, soprattutto se è un giorno ventoso, in quanto, pur velocizzandone l’asciugatura, il vento potrebbe far staccare i panni dal filo e farli volare via.

Da ricordare che sbattere i panni prima di stenderli, tirarli lungo le cuciture e sistemare la forma delle eventuali tasche, consente di ottenere un’asciugatura migliore e rendere i capi più lisci e senza pieghe.

Da evitare, invece, l’uso di troppe mollette per gli indumenti che possono essere stesi in modo efficace anche solo con due. Infatti, più segni rimangono sui tessuti, e più si perderà tempo a stirare.

Usare le grucce

usare le grucce aiuta a non stirare i panni

Camicie e magliette sono tra i capi che più affollano i nostri mucchi di panni da stirare. Perché la loro stiratura sia più facile e veloce (e in alcuni casi anche non necessaria), le si può stendere appendendole direttamente alle grucce.

In questo modo, i tessuti si distenderanno e camicie, t-shirt, bluse, polo e vestiti prenderanno la loro forma originale e, una volta asciutti, appariranno come appena stirati. Inoltre, non presenteranno le antiestetiche pieghe tipiche di quando li si appende con le mollette.

Forse alcuni capi – soprattutto camicie – andranno comunque passati sotto il ferro da stiro, ma usando le stampelle, senza dubbio sarà più facile e veloce stirarli.

Alcuni accorgimenti: le camicie e gli altri capi che presentano un’abbottonatura vanno ben abbottonati e ben stesi con le mani prima di inserirvi le stampelle; utile dare anche una tiratina al tessuto per distenderne le cuciture.

Altro appunto: perché le stampelle non scorrano sul filo o rischino di sganciarsi, conviene assicurarle bene con una o due mollette.

La disposizione dei panni stesi ad asciugare

Per ottenere una migliore asciugatura e poter evitare di usare il ferro da stiro il più possibile, oppure rendere comunque più agevole la stiratura, anche la disposizione dei panni stesi ad asciugare ha una certa influenza.

La cosa migliore, infatti, è quella di stendere i panni più voluminosi (per esempio lenzuola, tovaglie e asciugamani) sul filo da bucato più esterno, quindi stendere i capi di medie dimensioni (abiti, t-shirt, camicie) nella parte centrale e quelli più minuti (come per esempio slip e reggiseni) nella parte più interna.

Per quanto riguarda maglioni e capi più pesanti, sarà bene stenderli utilizzando due fili anziché uno.

Soprattutto se si utilizza uno stendino, ciò può in alcuni casi anche evitare di dover appuntare le mollette e quindi che si formino i tipici antiestetici segni che queste lasciano sul tessuto.

Il sole diretto sui panni stesi ad asciugare

i vestiti non vanno stesi al sole se non vogliamo stirarli

In genere la tendenza, sia che si usi uno stendino o dei fili da bucato, è di stendere i panni alla luce diretta del sole per avere un’asciugatura più rapida.

Se è vero che esporre al sole il bucato rende più veloce l’asciugatura, questa abitudine può, soprattutto nelle giornate più calde dell’anno, creare qualche inconveniente.

Le fibre, infatti, se sottoposte a una luce solare troppo forte, tendono a indurirsi e quasi sicuramente, per rendere i panni più morbidi una volta asciugati, li si dovrà stirare.

Per evitare ciò o comunque rendere più facile la stiratura, è bene ricordarsi che nelle giornate più calde una veloce asciugatura si può ottenere anche se il bucato viene steso all’ombra.

In questo modo i tessuti, al riparo dal sole diretto, rimarranno più morbidi e in molti casi non si avrà neanche bisogno di stirarli.

Stendere i panni in bagno prima di fare la doccia

Il vapore distende naturalmente i tessuti, così potrebbe essere utile, prima di fare la doccia, appendere in bagno con una gruccia i capi che desideriamo non stirare o che vogliamo prendano meno pieghe.

Se questo articolo vi è piaciuto vi invitiamo a condividerlo con i vostri amici e se vi va raccontateci come è andata nei commenti in fondo alla pagina.

Se avete altri consigli su come stendere i panni per non stirare e volete suggerirceli nei commenti ve ne saremo grati.

Se anche tu vuoi passare all’asciugatrice, e sei stanco di vedere i panni stesi in giro per casa, dai un’occhiata alla classifica con le migliori asciugatrici.

Pamela Ruggeri
Pamela Ruggeri

Ciao a tutti sono Pamela classe '85 e da diversi anni mi appassiona il mondo delle asciugatrici e con piacere testo e recensisco nuovi prodotti e al tempo stesso non uso più lo stendino ;)

Saremo felici di ascoltare i tuoi pensieri

Lascia un messaggio

migliorasciugatrice.com
Logo